quantodurailsempre@gmail.com

Quanto dura il sempre

Archivio mensile: settembre 2016

Festival della Letteratura di Viaggio: leggere e viaggiare per ritrovarsi

Per il IX anno consecutivo, Villa Celimontana a Roma ha ospitato voci e scritture di viaggio, alla ricerca di se stessi e del proprio ruolo nel mondo. Ho seguito gli incontri “Tra letteratura e cronaca” e “Sloways” di sabato 24 settembre e quello che segue è l’articolo pubblicato il 26 settembre su Ghigliottina.it | Un nuovo taglio all’informazione. Da ormai nove edizioni,…
Leggi tutto

“E finalmente arrivò il settembre”, Antonio Tabucchi

Tra le cose che Antonio Tabucchi continuerà a trasmettere a chiunque entrerà in contatto con la sua scrittura – nonostante l’apparente distanza che la morte lascia dietro di sé – c’è sicuramente l’amore per l’atto intrinseco del narrare. Prima ancora del testo scritto, è la narrazione orale che caratterizza lo stile letterario e la personalità stessa dello scrittore pisano, per il quale il racconto è quasi…
Leggi tutto

Eccoci, Mr. Foer!

Jonathan Safran Foer – Washington, 21 febbraio 1977 Il 29 agosto è uscito in Italia – con una settimana di anticipo rispetto agli Stati Uniti – “Eccomi”, il nuovo romanzo di Jonathan Safran Foer. La seguente recensione è stata pubblicata il 12 settembre 2016 su Ghigliottina.it | Un nuovo taglio all’informazione. Le occasioni giuste – frutto di lunghe attese e rifugio di grandi emozioni – si riconoscono…
Leggi tutto

Sulla strada del ritorno a scuola, storie comprese!

Tra il suono adrenalinico dell’ultima campanella di giugno e lo scampanellio invadente di settembre aleggia sempre un senso di strana sospensione. Sembra che il tempo si dilati e che i primi temporali preautunnali non li riguarderanno per un periodo indecifrabile. Poi i giorni iniziano gradualmente a rincorrersi e, tra una ramanzina dell’ultim’ora e un intero corredo scolastico da ricomprare, per molti…
Leggi tutto

Quell’ultima “bella estate”

Tredici giorni. Tredici brevi passi di consapevolezza separano il 9 settembre del 1950 dalla notte tra il 26 e il 27 agosto dello stesso anno e vanno a sottrarsi a quel quarantaduesimo anno mai compiuto di cui oggi ricorre l’anniversario. Da ragazzo del Belbo a uomo torinese, in un apparente crescendo che è in realtà una dolorosa scissione, Pavese vive sin da giovanissimo…
Leggi tutto